LA DIALISI EXTRACORPOREA

La Dialisi Extracorporea è un trattamento che viene praticato presso le nostre strutture da oltre 30 anni, ha generalmente una durata di 4 ore e viene eseguito tre volte a settimana. E’ indispensabile per:
➢ rimuovere le sostanze di rifiuto, i sali minerali e i liquidi in eccesso, impedendo loro di accumularsi nell’organismo,
➢ mantenere l’equilibrio di determinate sostanze nel sangue, ad esempio del potassio, del sodio e del bicarbonato,
➢ aiutare a tenere sotto controllo la pressione del sangue

Il personale medico ed infermieristico dei Centri di Emodialisi Kidney è altamente qualificato nell’esecuzione della terapia dialitica grazie alla propria professionalità ed ai continui aggiornamenti clinici che vengono eseguiti nel corso dell’anno. L’emodialisi è la forma più diffusa di dialisi, nel corso della seduta il sangue viene filtrato fuori dal corpo utilizzando un apparecchio per la dialisi. Durante il trattamento, il sangue viene prelevato da un vaso sanguigno e attraversa un filtro sintetico chiamato dializzatore, il cosiddetto “rene artificiale”. Nel dializzatore ci sono circa diecimila fibre cave realizzate con una speciale membrana, il sangue scorre all’interno di queste fibre in una direzione, mentre il liquido di dialisi scorre all’esterno delle fibre, in direzione opposta, grazie a questo meccanismo, durante l’emodialisi, l’acqua in eccesso e le scorie vengono eliminate dal sangue e allontanate con il liquido di dialisi ed il sangue purificato viene restituito al corpo.